Pietro Accorsi, il mercante delle meraviglie

  • Museo Accorsi-Ometto | 4 maggio – 3 giugno 2018
  • A cura di Museo Accorsi – Ometto
  • Mostra organizzata nell’ambito della prima edizione di Fo.To Fotografi a Torino

La Fondazione Accorsi-Ometto, nell’ambito della prima edizione di Fo.To. Fotografi a Torino che si svolge dal 3 maggio al 29 luglio 2018, propone una mostra fotografica incentrata su una selezione di immagini, provenienti dal proprio archivio, attraverso le quali ripercorre alcune tappe fondamentali della vita privata e professionale di Pietro Accorsi.
La figura di Accorsi testimonia uno dei capitoli più affascinanti della storia dell’antiquariato europeo del XX secolo. Nato a Torino nel 1891 da una famiglia modestissima, egli rivelò ben presto quelle doti di intuito artistico che lo resero famoso e stimato in tutto il mondo, fino a trasformarlo nel riconosciuto “re degli antiquari”, appassionato di arredi del Settecento, il suo secolo preferito. Il gusto Accorsi si diffuse in Italia e all’estero a partire dal Dopoguerra e caratterizzò l’arredamento delle abitazioni di facoltosi uomini d’affari, politici, principi e re.
La vita di Accorsi è stata costellata da personaggi autorevoli, da incontri prestigiosi e da oggetti preziosissimi. La mostra intende, quindi, rendere omaggio alla vita di questo “… mercante di meraviglie” che visse appieno nella Torino del Novecento.

Gallery

Altre mostre

NOVECENTO IN CORTILE

La mostra, curata da Bruto Pomodoro, rende omaggio a sei grandi artisti del Novecento, fra i maggiori interpreti internazionali della scultura del dopoguerra.

leggi tutto
CRONACHE DALL’OTTOCENTO

La mostra, curata da Sergio Rebora con la collaborazione di Daniela Giordi, per la sezione fotografica, mette a confronto le svariate sfaccettature della vita moderna dell’Ottocento attraverso la pittura di Carlo Bossoli e la fotografia storica, restituendo fedelmente le vicende del tempo, l’evoluzione dei costumi e del modo di vivere.

leggi tutto