“…Il Fin la Maraviglia”

Splendori di corte e scena urbana tra Sei e Settecento dalle collezioni del Museo di Roma

A cura di Maria Elisa Tittoni, Segio Guarino, Simonetta Tozzi

25 dicembre 2005 – 3 luglio 2005

Il Museo di Arti Decorative Pietro Accorsi di Torino festeggia i 5 anni di attività con l’esposizione “…IL FIN LA MARAVIGLIA”. Splendori di corte e scena urbana tra Sei e Settecento dalle Collezioni del Museo di Roma, curata da Maria Elisa Tittoni, Dirigente dei Musei d’Arte Medievale e Moderna, Sovraintendenza ai Beni Culturali del Comune di Roma, Sergio Guarino, Pinacoteca Capitolina, Roma, e da Simonetta Tozzi, Museo di Roma.
La mostra illustra alcuni dei momenti più significativi ed affascinanti della vita pubblica di Roma barocca ed è occasione di confronto tra il barocco romano e quello subalpino, testimoniato dagli oggetti della collezione permanente del Museo.  
Le opere esposte, provenienti dal Museo di Roma, sono più di sessanta e comprendono incisioni aventi per tema feste e apparati della società romana, quali la cosiddetta “Chinea”(o dono di una mula bianca al Pontefice da parte del Re di Spagna come atto di sudditanza feudale), dipinti raffiguranti importanti avvenimenti quali il Ritorno delle Mozzatore di Giovanni Reder e ritratti tra cui il Ritratto di Gerolama Santacroce Conti come Vanitas di Pompeo Girolamo Batoni, disegni come quello dell’Apertura della Porta Santa di Giovanni Paolo Panini, infine costumi, testimoni della moda e degli usi della Roma dell’epoca.

Altre mostre

VITTORIO CORCOS. L’avventura dello sguardo
VITTORIO CORCOS. L’avventura dello sguardo

La mostra, curata da Carlo Sisi, attraverso una scelta mirata di opere, ripercorre sei ‘capitoli’ di un’avventura dello sguardo che Corcos traduce in quadri ora intimi ora consacrati ai mille dettagli del lusso così da restituirci, quasi percepibile e fragrante, l’aria del tempo.

leggi tutto
La scelta di Giulio
La scelta di Giulio

L’esposizione propone tre opere, repertori filmati, novanta fotografie, in gran parte inedite e le riproduzioni di ottantatre opere. La colonna sonora originale, parte fondamentale delle tre installazioni, è stata composta ed eseguita da Marco Robino con l’Ensemble Architorti.

leggi tutto

Gallery